Il nome perduto
#1

Trascrizione dal forum vecchio. Data originale 21/10/2019 di Lullo_Skywalker

Negli ultimi 2 anni ho attraversato vite in molti server, dove ho tentato di realizzare l'utopia di Floating Piers, città paesaggio, progetto ideale di architettura e ambiente. Forse la rifonderò anche qui, per la quarta o quinta volta.
Per presentarmi a voi userò le parole del primo libro della Trilogia della Sopravvivenza:


La Maledizione della Grande Guerra
Capitolo primo: Il Nome Perduto

Lullo Skywalker, così vengo chiamato in questa terra dove, ormai da tempo, mi mostro a voi con sembianze che non riconosco.

Perché io non sono Lullo Skywalker.

Sono l’ombra di chi ha perduto tutto, la vita, i ricordi, il proprio nome nella follia universale di ciò che, ora ho inteso, fu una esistenza precedente. Un’ombra su una tela, in un succedersi di giorni che si fanno sera in pochi minuti e poi notti di incubi.

Io non sono Lullo Skywalker, eppure a questo nome sono condannato, come ognuno di voi che con me popolate questa terra il cui nome adatto al luogo è: “Sopravvivenza”.
È questo l’unico tra i mille nomi qui pronunciati a corrispondere a verità, mentre ogni altro, il mio e il tuo, caro lettore, non sono altro che ipotesi. La realtà è stata cancellata, forse per sempre, dalla Maledizione.

Commento di Heriac del 21/10/2019
Bellissima presentazione, mi fa piacere sapere che sei dei nostri Big Grin

Commento di Chesty_56 del 22/10/2019
Lieto di averti tra noi, spero ti faccia una bella vita qui Smile

Commento di Auden Hirvorn del 29/10/2019
Questa sì che è una presentazione intrigante, messer Lullo!

Commento di Lullo_Skywalker del 30/10/2019
VI ringrazio per la vostra accoglienza.
Quella a cui ho accennato con brevi ed accorate parole è la mia vera storia, narrata nel libro "La Maledizione della Grande Guerra", pubblicato nella città scomparsa di Floating Piers ai tempi della prima fondazione di Metropolis nelle terre della Sopravvivenza (allora conosciute come Sopravvivenza Uno).
Scrissi poi il secondo libro della Trilogia della Sopravvivenza intitolato "La Rosa Selvaggia di Sigmar" ma quando stava per essere pubblicato il mondo intero scomparve per un maleficio del dio dei panda e fui esule come tanti tra la miseria di genti barbare.
Rifondai altre tre volte la città di Floating Piers e tre volte la lasciai al suo destino di prematura rovina. Ora stanco ed invecchiato giungo qui, dove tra boschi di larici e torrenti cristallini edifico la mia residenza solitaria.
Verranno forse giorni in cui guarderò oltre questo mio eremo e vi cercherò.
Abbiate di me la considerazione dovuta a un buon vecchio sognatore.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)