[2] Guida alle classi - Quale nave scelgo?
#1

Buongiorno Comandanti! Se avete letto la mia prima guida (e nel caso non lo aveste fatto, ve lo consiglio! Basta che clicchiate sul seguente link: https://www.forum.eldaria.it/showthread.php?tid=349) sicuramente vi sarete dati da fare con le prime battaglie in campo aperto, siano esse con l'IA o altri giocatori. Cosa? Vuoi giocare una determinata classe di navi ma non sai quale scegliere? No problem! 

Come avrete avuto modo di capire dalla precedente guida, in World of Warships esistono ben 4 classi di navi con il loro stile di gioco (Più una quinta che arriverà in futuro, i sottomarini):

- Cacciatorpedinieri (DD)
- Incrociatori (CL/CA)
- Corazzate (BB)
- Portaerei (CV)

Analizziamo dunque nel dettaglio ciascuna di esse e vediamo quali potrebbero essere i punti di forza o le debolezze a cui dovremo prestare particolare attenzione durante la battaglia.


1. Cacciatorpedinieri

   
(Cacciatorpediniere Tier V dei Giapponesi, il Mutsuki)

I cacciatorpedinieri sono navi piccole adatte a contestare i vari cap (in gergo, sarebbero le zone da catturare come "A" "B" e via discorrendo) presenti sulla mappa, ma anche a far fuori navi grosse che potrebbero rappresentare un pericolo per la retroguardia. Perché dico retroguardia? Perché i cacciatorpedinieri sono le navi più veloci nel gioco, le più manovrabili, ma anche quelle dalla resistenza più bassa. Sono specialisti nel rimanere inosservati, pianificando imboscate, per poi passare all'attacco lanciando i loro siluri e bloccando la vista dei nemici grazie alle loro cortine fumogene. A seconda della nazione essi possono migliorare in alcuni aspetti ma anche risultare meno capaci in altri, con una sommaria descrizione delle loro potenzialità nel relativo albero tecnologico. Ciò nonostante, rimangono una colonna portante di ogni singolo team, poiché con il loro mimetismo aiutano a individuare gli avversari mentre con la loro manovrabilità riescono a schivare i colpi nemici più facilmente rispetto ad altre navi. La bestia nera dei cacciatorpedinieri sono le portaerei e gli incrociatori: le prime vi metteranno a dura prova durante le battaglie grazie alla loro capacità di individuarvi tramite ricognizioni aeree, per cui occorre evitare quanto più spesso, se possibile, i loro velivoli; i secondi invece possono individuarvi facilmente (Anche da dietro le isole o nascosti durante la cortina fumogena) grazie ai loro consumabili quali Radar o Hydro. Infine, se la cavano molto bene contro le corazzate: quest'ultime per via della scarsa manovrabilità avranno più difficoltà nell'evitare i vostri siluri, per cui potrete aspettarvi di causare danni ingenti ad esse.

2. Incrociatori

   
(Incrociatore Leggero Tier VIII degli Americani, il Cleveland)

   
(Incrociatore Pesante Tier X dei Sovietici, il Petropavlovsk)

Gli incrociatori si propongo come efficaci vie di mezzo tra le navi più piccole, i cacciatorpedinieri, e quelle più grandi, le corazzate. Non a caso già dal termine incrociatore si può capire che sono navi che "incrociano" le qualità di altre classi. Attingono un po' di potenza di fuoco dalle corazzate, mantenendo comunque una ricarica della batteria principale piuttosto elevata, e un po' dell'agilità e della manovrabilità dei cacciatorpedinieri, pur essendo più lenti di essi. Ciò che rende unici gli incrociatori su World of Warships è la loro versatilità sul campo di battaglia, accentuata anche dalla presenza di numerosi consumabili, alcuni specifici di certe nazioni, che li rende una potenza da non sottovalutare. Dispongono inoltre del fuoco contraereo più potente fra tutte le classi (Ad eccezione delle corazzate americane) per cui sarà abbastanza facile per voi Comandanti disfarvi dei velivoli delle portaerei. Tuttavia, gli incrociatori hanno un problema enorme da affrontare che si chiama "corazzate". Infatti, quello che le corazzate non possono fare ai cacciatorpedinieri per via del calibro della batteria principale lo possono fare invece agli incrociatori: se vi trovate esposti di fianco pregate tutti gli dei esistenti affinché una corazzata non vi distrugga in'unica salva, poiché è un evento che capita molto spesso, specialmente ai tier alti. Il gameplay principale degli incrociatori consiste dunque nel fornire fuoco di supporto sia contraereo sia navale, specialmente nell'eliminare i cacciatorpedinieri nemici e altri incrociatori. Diffidate invece dalle corazzate: ingaggiatele a debita distanza, incendiandole con i vostri proiettili HE o perforandole con i vostri proiettili AP, e nel caso li aveste disponibili, annientandole con i vostri siluri. Una cosa interessante da notare è come siano presenti all'interno del gioco sia incrociatori leggeri che pesanti: i primi si distinguono per il rateo elevato di fuoco, la manovrabilità e la scarsa corazzatura; i secondi per la potenza di fuoco, la resistenza, e la bassa manovrabilità.

3. Corazzate

   
(Corazzata Tier VIII dei Sovietici, la Vladivostok)

Finalmente arriviamo alle tanto agognate corazzate! Dopo gli incrociatori queste sono le navi più numerose nel gioco, e per un buon motivo! A chi non piace vedere grandi numeri sullo schermo mentre affondi piccoletti a destra e a manca? Sebbene si chiamino "corazzate" non tutte sono necessariamente ben protette: un esempio sono le corazzate Giapponesi, facilmente penetrabili e incendiabili. L'archetipo della corazzata vera e propria viene rappresentato in gioco invece dagli Americani e dai Sovietici: i primi per la potenza di fuoco e la buona protezione contro tutte le navi e gli aerei; i secondi per lo spessore della propria corazza e per il grande calibro dei cannoni. Giocare le corazzate sembra facile, ma non lo è assolutamente: occorre sapere sempre in ogni momento la propria posizione sulla mappa e ogni singolo ostacolo che potrebbe mettervi in serio pericolo durante le battaglie. Perché? Le corazzate manovrano molto lentamente, sebbene alcune riescano a raggiungere velocità elevate: il che le rende i primi candidati a beccarsi siluri e fuoco nemico in faccia. Per ovviare a ciò dispongono sin dall'inizio del proprio albero tecnologico di un prezioso consumabile chiamato "Squadra di Riparazione", che consente loro di riparare la maggior parte dei danni in mare. Sono fatte per essere al contempo dei Tank, e quindi attirare l'attenzione dei nemici, ma al contempo anche come spazzini della mappa: il danno causato dalle loro salve è impareggiabile. I principali svantaggi delle corazzate si riassumono nella bassa manovrabilità, nel rateo di fuoco molto basso, (la media fra tutte le corazzate è di circa 30 secondi per salva), e anche nella loro scarsa contraerea. Ad eccezione delle americane quasi tutte le corazzate soffrono di una contraerea inadeguata e spesso poco sufficiente: questo vi renderà snack appetibili per le portaerei, per cui occorre stare vicino agli incrociatori, che vi forniranno il supporto necessario. Infine, citando la leggenda metropolitana "Gli elefanti hanno paura dei topi", i capitani di queste navi evitano come il diavolo i cacciatorpedinieri: sanno che se presi alla sprovvista e senza una via di uscita si beccheranno una salva di siluri, regalando molto probabilmente un'onorificenza al DD nemico e una gita al porto a se stessi.

4. Portaerei

   
(Portaerei Tier VI dei Tedeschi, la Weser)

A differenza delle altre navi, le portaerei hanno uno stile di gioco unico. Esse non hanno cannoni di batteria principale e per difendersi fanno affidamento soltanto alla loro velocità, manovrabilità e alla loro batteria secondaria. Anche i consumabili non potrete utilizzarli come per qualsiasi nave: la squadra di controllo danni e i caccia vengono utilizzati in automatico dalla portaerei. Per attaccare invece dispongono di tre varietà di velivoli aerei: 

- Gli assaltatori sono gli aerei più veloci, e che nella maggior parte dei casi vengono utilizzati per la prima ricognizione a inizio partita. A seconda della nazione possono portare Razzi HE o Razzi AP.
- Gli aerosiluranti sono l'arsenale anti-corazzate delle portaerei. Possono anche essere usati, con destrezza e abilità, contro incrociatori e cacciatorpedinieri.
- I bombardieri infine sono i maggiori dispensatori di danno, ma anche quelli più vulnerabili poiché sono quelli che devono avvicinarsi di più alla nave per poterla colpire. A seconda della nazione anch'essi si distinguono per Bombe HE o Bombe AP.

Oltre ai sopracitati velivoli a partire dal Tier VI sarà disponibile per ciascuna squadriglia aerea un consumabile, che darà la chance al capitano della portaerei di schierare dei caccia in un determinato punto della mappa, siano essi per tenere lontani gli eventuali comparti aerei nemici o soltanto per tenere un occhio sulle navi che dovessero circolare attorno a quella zona. La vera forza delle portaerei sta in questo: non possono fare grossi danni in un sol colpo come le altre navi, ma forniscono informazioni vitali alla sopravvivenza del proprio team, e sono maestre nel finire bersagli con poca vita e isolati dal resto degli avversari. C'è da dire però che devono stare a una certa distanza dal campo di battaglia, poiché sono fragili e non possono difendersi! Se soltanto una nave nemica dovesse avvicinarsi alla propria portaerei, non ci sarebbe scampo per essa.



Finisce qua la guida sulle classi di navi presenti all'interno del gioco. In futuro molto probabilmente entrerò ancora più in dettaglio, analizzando ogni albero tecnologico per aiutare voi Comandanti a guidare nel modo migliore il vostro vascello. Detto questo, alla prossima!

Tutti ai posti di combattimento!

Hileiodeir

Ogni battaglia un'occasione per crescere.

[Immagine: bjPio4l.gif]
Cita messaggio


Discussioni simili
Discussione / Autore Risposte Letto Ultimo messaggio

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)