Nolur - Il mago arcano

not_cosmos_

Nuovo Utente
Utente Registrato
Messaggi
6
Reazioni
0
Punteggio
1
Nome: Nolur
Età: 526
Sesso: M
Razza: Mago
Allineamento: N/N
Altezza: 1.87
Peso: 89kg
Occhi: blu
Capelli: blu
Corporatura: Nella media
Segni particolari: Uno scettro, legno i igrdrasil sulla schiena
Origini: Nato ai piedi del maestoso Igdrasil


Storia:
Sono nato ai piedi dell'Igdrasil con un corpo adulto e con una mentalità da bambino, per questo non avevo ancora imparato a controllare i miei enormi poteri e nei momenti in cui ero spaventato provocavo un ondata di morte, spesso mi spaventato anche solo vedendo un essere vivente, che andasse da umano ad un semplice animale. Crescendo, all'età di 9 anni ho avuto l'occasione per conoscere un elfo che mi ha accolto nella sua casa, mi ha insegnato a parlare capire leggere e scrivere le lingue sia umane che di tutte le razze, ho avuto un tempo di apprendimento durato 3 giorni, forse avevo solo una voglia sovraumana di scoprire le cose per non avere più paura delle cose che mi circondavano. In seguito, crescendo mi sono reso conto che il mio corpo non invecchiava rimanevo sempre con un corpo adulto di circa 35 anni umani, cosi mi ha detto l'elfo. Nel frattempo durante la mia crescita ho imparato a controllare i miei poteri dovendo scartare il 75% dei poteri ho vissuto per tanti anni nella foresta dell'Igdrasil e precisamente vivevo in una caverna coperta da un albero caduto e le sue foglie dentro c'era una fonte di acqua dove scorrevano cristalli di una roccia magica. Dopo 26 anni l'elfo che mi aveva cresciuto morì di vecchiaia. Dopo 3 anni di vita solitaria ho saputo da un cacciatore umano che era venuto nella foresta, che i maghi facevano molta paura agli numani per il semplice atto che alcuni non riconoscevano la magia e non la comprendevano. Mi sono fatto dare qualche informazione sulla città popolata più vicina e dopo una settimana partì. Essendo a piedi arrivai dopo 3 giorni, che furono interminabili per me. Dopo un solo giorno capì che gli umani erano creature viscide affascinate da un oggetto da loro chiamato "denaro" con il quale scambiano oggetti e operazioni criminali per acciuffare altre persone. Non mi ci volle neanche 2 giorni per capire che stare da solo era molto meglio vivere da solo, da eremita. Attualmente ho 526 anni e per mantenere la giovinezza della voce e dell'aspetto uso una magia continua anche detta perpetua. continuerò a vivere come un eremita e divertirmi a spaventare e rapire gli umani.
 
Top Bottom